Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Brasile - Parintins, sintesi relazione di gennaio

02/03/2011 - 16.54:   Come diciamo sempre da queste parti: nel Centro ogni giorno c’è una novità a causa delle tantissime situazione che i bambini e gli adolescenti incontrano nella loro vita quotidiana e la nostra grande difficoltà è cogliere in ognuno di loro la necessità vissuta. Ci ripetiamo, ma la realtà con la quale ci si confronta è quella di genitori che dimenticano le loro responsabilità. Noi, che viviamo con i bambini e i giovani tutti i giorni, percepiamo la drammaticità della vita di queste famiglie e quello che ci sospinge a lavorare sempre di più e sempre meglio è la speranza di poter dare a questa infanzia quello che manca loro nelle famiglie, amore, affetto, rispetto, fiducia, ma, nello stesso tempo, ci impegniamo anche a far capire agli adulti l’importanza centrale che nella famiglia devono avere i figli. Non è facile, ma persevereremo in questo compito. Dall’inizio dell’anno abbiamo svolto molte attività. Le più importanti sono state l’opera teatrale “L’annuncio fatto a Maria”, presentata dagli adolescenti il primo giorno dell’anno, e le ferie dei bambini e degli adolescenti che ci sono state dal 23 al 30 gennaio. Le ferie, come sempre, sono state organizzate in modo da seguire una traccia, un filo conduttore sostenuto da diverse attività ludiche e culturali. E così, insieme ai molti giochi di gruppo praticati, si sono affiancati film sulla vita di Michelangelo, su Mozart, e dall’ascolato della sua musica, su Charlie Chaplin con il film “Il monello”. Il tema: la bellezza in tutte le sue forme artistiche. Un tema che ha dominato la Capagna di Fraternità del 2011. La ragione per la quale abbiamo organizzato i due periodi di ferie, uno per i bambini e l’altro per gli adolescenti, è que tutti i frequentatori del Centro hanno bisogno, per iniziare l’anno di attività, di questo momento trascorso insieme. E’ come ricaricare le batterie per affrontare il lavoro dell’anno con gli stimoli positivi e giusti che grandi uomini possono dar loro, ma anche con i sentimenti e gli spunti di riflessione che gli arrivano dalle immagini e dalla musica, dalla pittura e dalla scultura. E’ come seminare su un campo incolto dove, prima o poi, germoglieranno delle belle piante che potranno diventare più o meno grandi. E’ da poco iniziato l’anno scolastico e speriamo di poter continuare offrendo le cose migliori per tutti quelli che staranno in nostro compagnia.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus