Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Brasile - CENSG, in 650 imparano a vivere con gli altri e con se stessi (1)

03/10/2011 - 15.51:   Nel Centro Educativo “Nossa Senhora das Graças” tutti i giorni arrivano spontaneamente e contenti di quello che andranno a fare e che troveranno circa 650 tra bambini e adolescenti. Il lavoro è coordinato da dom Giuliano Frigeni, vescovo di Parintins, e dalla direttrice, Naldilene Dos Santos Jacúna. A seguire ogni giorno piccoli e giovani ci sono dieci educatori, due cuoche e tre donne del personale ausiliario che si occupano delle pulizie di tutti gli ambienti. Insomma una piccola-grande realtà che accoglie e fa crescere questi ragazzi da ormai dieci anni. Facciamo una sintesi della vita del CENSG dispiaciuti di non poter raccontare tutto, soprattutto le decine di piccole storie quotidiane vissute in questo piccolo mondo dove si “aprono” cuore e testa al mondo e a quel che c’è di buono in lui.

Il lavoro educativo che si realizza nel Centro Educativo “Nossa Senhora das Graças” continua a sostenere bambini e adolescenti nell’orario non scolastico. Attualmente sono circa 650 i bambini e gli adolescenti che lo frequentano provenienti dai “bairros” limitrofi. Si tratta di quartieri sorti dall’occupazione delle terre e dall’allargamento della città alla ricerca di sempre nuovi spazi e dove la vita sociale e la presenza delle istituzioni si sta realizzando molto lentamente. L’aiuto che arriva dagli amici di “ABC” ci consente di mantenere quest’opera che è un’opportunità per molti di stare lontano dalla strada e l’occasione per giocare con gli altri e apprendere qualcosa nelle numerose attività che sono svolte all’interno del CENSG. La maggior parte dei bambini e dei giovani imparano a vivere serenamente con gli altri e con se stessi.

Nelle diverse attività abbiamo dato una particolare importanza ai laboratori artistici che si basano anche sulla cultura locale: pittura, intaglio del legno e “molongò” (dal nome di un albero spinoso con foglie molto coriacee e con un legno chiaro e morbido utilizzato per fare oggetti domestici e piccoli oggetti intagliati in legno, ndr.), taglio e cucito, ricamo. Queste attività tengono conto delle preferenze dei bambini e dei giovani ed anche le fasce d’età. Si tratta di coinvolgere tutti e di farli appassionare a quello che fanno. Questa è la migliore forma di educazione: stimolare e curare gli interessi d’ognuno accompagnandoli lungo un percorso educativo che vuole dare loro delle certezze e dei riferimenti buoni e certi.

Oltre a questi laboratori da tre anni abbiamo avviato un corso di informatica, una “compagnia” teatrale, un coro e un gruppo di danza chiamato “Carimbó”. I corsi di informatica sono frequentati da molti gruppi di bambini e adolescenti divisi per fasce di etá e interesse e stanno dando dei risultati molto positivi grazie al lavoro degli insegnanti sempre presenti. Il gruppo teatrale è molto bravo ed ha già presentato diverse opere aperte anche al pubblico esterno ed è sempre in prima fila in occasione delle varie iniziative e ricorrenze del Centro. In questo periodo stiamo preparando “Narnia”, un lavoro ispirato alle avventure vissute da un gruppo di bambini ambientate nel reame, appunto, di Narnia, dove gli animali parlano, è presente la magia e dove il bene lotta con il male. Anche il coro ha già fatto varie rappresentazioni, ma in questo periodo stanno lavorando soltanto le bambine nell'orario pomeridiano. Vogliamo però formare un gruppo misto anche se finora non non è stato ancora possibile. Il gruppo “Carimbó”, 20 bambine e 10 bambini, dal nome di una delle più popolari danze diffusa un po’ in tutto il Brasile, estiste da due anni ed ha fatto numerose rappresentazioni in eventi del Centro e in occasione di altre iniziative e feste del municipio di Parintins. L’ultima manifestazione alla quale ha partecipato è stata la festa della patrona della cittá, Nossa Senhora do Carmo. L’obiettivo dei laboratori è quello di sensibilizzare i bambini e di valorizzarli integrandoli nel gruppo e aumentando il loro senso di responsabilità al fine di far crescere la conoscenza di se stessi. Si tratta anche di far crescere la loro capacità di attenzione, la loro manualità, insomma la loro intelligenza e con i risultati aumentare l’autostima. (segue).



   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus