Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau - Colpo di Stato, ancora senza soluzioni in vista

16/04/2012 - 8.35:   Bissau Digital, giornale on line, spiega come a Bissau non ci siano ancora soluzioni in vista e come i militari ritengano che il politico in grado di assumere la guida della Presidenza della Repubblica di transizione sia Serifo Nhamadjo.

Serifo Nhamadjo ha partecipato anche lui alle elezioni del Presidente della repubblica svoltesi il 19 marzo scorso ed è risultato il terzo candidato, dopo il vincitore Carlos Gomes Junior (ora in prigione) e Kumba Yalà (che tace) ad aver ricevuto il maggior numero di voti. Nhamadjo è una figura di secondo piano del PAIGC, almeno fino alla sua elezione come Presidente dell’Assemblea Nazionale Popolare, ma è stato anche un candidato autorevole grazie al sostegno avuto dai paesi della Comunione economica africana (CEDEAO) nelle recenti elezioni guineensi.

Infatti, fonti politiche spiegano che il buon risultato elettorale ottenuto da Serifo Nhamadjo è stato frutto dell’aiuto finanziario ricevuto da Senegal, Burkina Faso e Guinea Conakry. Non a caso, sembrerebbe, proprio il suo successo elettorale nella sona Est del Paese ha determinato una dispersione di voti all’interno del PAIGC e il ricorso al ballottaggio che si sarebbe dovuto svolgere il prossimo 29 aprile. Insomma, senza Serifo Nhamadjo, Carlo Gomes Junior (primo candidato del PAIGC) sarebbe stato eletto al primo turno.

Per tentare di risolvere questa situazione ieri è arrivata a Bissau una delegazione della CEDEAO per contatti con l’autonominato Comando Militare. Nonostante l’agenda degli incontri non sia ancora conosciuta, si spera che la delegazione perori la possibilità di una transizione costituzionale nella Guinea Bissau post-colpo di stato che possa condurre alla nomina di Serifo Nhamadjo come Presidente di transizione proprio in virtù della seconda carica istituzionale esercitata come Presidente dell’Assemblea nazionale.

Il problema è che il Parlamento è stato sciolto e che i militari hanno già dichiarato di voler avere i ministeri della Difesa e dell’Interno! Com’è possibile trattare con questi presupposti?


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus