Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau - Colpo di stato, ultim’ora

17/04/2012 - 14.35:   - L’Unione Economia Africana ha sospeso oggi la Guinea Bissau come membro dell’organizzazione. La decisione resterà in vigore fino a quando non sarà ristabilito l’ordine costituzionale nel Paese.

- Il Comando Militare probisce tutte le manifestazioni e avvisa che ci saranno conseguenze per chi non rispetterà l’ordine.

- Il partito Uninão para a Mudança (UM), guidato da Agnelo Regalla, non rappresentato nel Parlamento della Guinea Bissau, che si è ritirato dalla trattativa tra i partiti d’opposizione e i militari per la formazione di un Consiglio Nazionale di Transizione, in un comunicato ha proposto che nel prossimo mese di novembre, precedute da un censimento elettorale, si svolgano insieme le elezioni presidenziali e legislative nel Paese.

- Dalla mattina alla tarda notte di ieri si è svolto un incontro della delegazione della CEDEAO (la Comunità economica dei paesi dell’Africa Occidentale) con il Comando militare e i partiti di opposizione che stanno trattando per formare un Consiglio Nazionale di Transizione. Alla riunione ha partecipato anche il presidente del Consiglio imprigionato Carlo Gomes Junior che, alla fine della riunione, è stato ricondotto nella sua prigione di Bissau. Nel corso dell’incontro la delegazione della CEDEAO ha reiterato la richiesta di liberazione immediata di Carlos Gomes Junior, del presidente della Repubblica ad interim Raimundo Pereira e di tutti i prigionieri, nonché il ristabilimento dell’ordine costituzionale.

- In un comunicato divulgato la scorsa notte, l’UM (il partito União para a Mudança), dice que “i recenti avvenimenti occorsi al Paese” sono da attribuirsi in buona parte anche alla “all’arroganza, alla prepotenza, alla testardaggine e al deficit di dialogo” manifestate nell’esercizio del potere da parte di alcuni dei più alti rappresentanti del governo.

- Josè Ramos-Horta, Presidente della Repubblica di Timor-Est, ha detto di essere stato contattato dal Comando militare della Guinea Bissau e di essere pronto, se sarà invitato a farlo dalla comunità internazionale, precisamente dalla CPLP (Comunità dei Paesi di Lingua Portoghese), ad assumere la guida di una missione di mediazione nel Paese dell’Africa Occidentale.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus