Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Serbia - ABC, ristrutturazione della scuola “Dragisa Mihajlovic”

23/04/2012 - 10.48:   “Dragisa Mihajlovic”, questo il nome della scuola di Kraujevac che, per iniziativa dell’associazione “Non bombe ma solo caramelle”, con la quale collaboriamo nella cittadina centro amministrativo del distretto di Šumadija, è stata ristrutturata anche con il nostro aiuto.

La scuola “Dragisa Mihajloic” è una scuola primaria di periferia, nel quartiere di Male Pcelice, in prossimità dell’ospedale psichiatrico. Non è grande, circa 600 metri quadrati con sei aule. Cinque delle sei aule sono occupate da circa 150 alunni su due turni, mattina e pomeriggio, e da 25 piccoli, dai 5 ai 6 anni, in una classe preparatoria. La sesta aula è, invece, quella di informatica con i computer dono di Telekom Serbija.

Erano mesi che la direzione del plesso scolastico aveva scritto chiedendo aiuto alle associazioni italiane presenti sul territorio con i loro progetti di solidarietà per ristrutturare la scuola, soprattutto i pavimenti delle aule e i bagni dei bambini. Con il lavoro di coordinamento svolto da Gilberto Vlaic, di “Non bombe ma solo caramelle”, è stato possibile definire un accordo tra diverse associazioni italiane (Non bombe ma solo caramelle, “A, B, C, solidarietà e pace ALJ Bologna, Associazione Zastava Brescia, Un ponte per…, Mir Sada) che ha permesso di iniziare i lavori.

Agli indispensabili lavori di rifacimento dei bagni e dei pavimenti hanno partecipato anche molti genitori e gli stessi alunni consentendo così un notevole risparmio delle spese. Quando, tra un paio di settimane, i lavori saranno terminati, i bambini potranno seguire le lezioni senza correre il rischio di inciampare nel pavimento sconnesso e potranno anche andare tranquillamente nei nuovi bagni che hanno sostituito quelli indecorosi che erano stati costretti ad usare per mancanza di possibilità economiche del municipio.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus