Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Brasile - Parintins, continua il gran lavoro del Centro d'accoglienza "Nossa Senhora das Graças"

11/04/2014 - 4.19:   Relazione di Naldilene Jacaúna, direttrice del CENSG: "La Diocesi di Parintins, per mezzo del Centro Educativo "Nossa Senhora das Graças", continua il suo lavoro educativo di bambini e adolescenti in situazioni di rischio e vulnerabilità sociale. Sono 600 bambini e giovani, dai 3 ai 1 anni, seguiti. Tra di loro ci sono sei portatori di handicap e 230 famiglie dei quartieri limitrofi Itaúna I, Itaùna II, Paulo Correa e União.

Tutti, bambini e giovani, sono seguiti con attenzione e con proposte educative diversificate realizzate attraverso i numerosi laboratori di artigianato (serigrafia, pittura su tessuto, tessitura, ricamo, taglio e cucito), teatro (gruppo teatrale), informatica di base, ripetizioni, judo, calcio, pallavolo. A queste attività si affiancano quelle per i più piccoli adatte alla loro età. Ci sono poi incontri e attività di gruppo e interventi individualizzati da parte della psicologa e dell'assistente sociale.

Tutte le attività svolte sono finalizzate a togliere bambini e giovani dalla strada e per offrire loro un'opportunità di crescita personale individualizzata per sviluppare al meglio le loro potenzialità e facendogli spesso acquisire le competenze necessarie per trovare, nel futuro, un lavoro.

Sempre il Centro sviluppa, con l'orientamento degli educatori, la mattina e il pomeriggio, le attività che vengono poi discusse nelle periodiche riunioni finalizzate a definire un percorso educativo comune e a individuare le difficoltà che spesso si superano con il confronto e lo scambio di esperienze.

Nonostante le grandi difficoltà affrontate negli ultimi anni per le difficoltà a trovare risorse e causate spesso anche dalle complicazioni burocratiche delle leggi, riusciamo però a portare avanti questa splendida esperienza. Si tratta di una vera e propria sfida e quel che ci sostiene é soprattutto l'incontro giornaliero con i nostri bambini e giovani e quando uno di loro decide di non venire più da noi siamo molto dispiaciuti, anche perché conosciamo la realtà locale e sappiamo i pericoli ai quali vanno incontro.

Spesso, l'allontanamento di bambini e giovani dal Centro dipende dalle loro famiglie che si allontanano dalla città, che continua ad avere una realtà sociale ed economica molto precaria, in cerca di una vita migliore.

La nostra speranza risiede anche nella vostra disponibilità a continuare ad aiutarci e ci sostiene anche il pensiero che voi, così lontani, continuiate, con amore e attenzione, a sostenere il nostro lavoro.

Anche quest'anno, come negli anni precedenti, é stato possibile realizzare un periodo di vacanza (da metà dicembre a carnevale sono chiuse le scuole, ndr.) di quattro giorni per i bambini e gli adolescenti. Il filo conduttore - progetto educativo delle attività comuni svolte durante l'esperienza di quest'anno é stato "Per crescere un bambino ha bisogno di una casa", svolto con giochi, film, incontri e dibattiti, poesie e musica popolare.

Intanto, il gruppo teatrale continua a lavorare alacremente e sta preparando un'opera che sarà rappresentata per la prima volta a Pasqua a tutto il CENSG, bambini, adolescenti, famiglie, educatori. Anche le attività dei laboratori si stanno svolgendo con continuità e ad esse si sono aggiunti, recentemente, dei corsi per i genitori che funzionano nell'orario serale.

Sebbene il nostro lavoro, come la maggior parte dei lavori finalizzati a far crescere le persone e ad aiutare gli altri, non sia molto considerato, forse anche perché gratuito, noi continuiamo ad andare avanti con l'amore e l'allegria necessari che ci danno tutti i giorni, con la loro presenza, nel Centro, i nostri giovani. Co aiuta e ci consola anche la presenza costante dell'attenzione e dell'aiuto finanziario di tutti voi amici di ABC che, nonostante le difficoltà che ostacolano la vita, continuate ad aiutarci. Grazie".

Firmato: la direttrice del Centro d'accoglienza di Parintins "Nossa Senhora das Graças", Naldilene Jacaúna


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus