Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau - ABC, borsa di studio per un futuro medico

29/12/2014 - 4.20:   A volte il coraggio va apprezzato e premiato. È il caso di Nivaldo, insegnante in una scuola che conosciamo nella zona di Mansoa, il quale lo scorso febbraio si è presentato nella sede di ABC e ci ha detto: "sono stanco di fare il ‘professore’ e voglio tentare di cambiare la mia vita. Vorrei studiare, ma non ho la possibilità economica di farlo. Potete aiutarmi?". E così, dopo aver valutato la cosa, abbiamo deciso e definito un accordo sulla base del quale contribuiremo alla formazione nell'università di Bissau di un futuro medico. ABC GB, aiutata da noi, erogherà a Nivaldo, questo il nome dell'ex professore, circa 50 euro al mese e gli pagherà, inoltre, tasse di iscrizione e libri. Nell'accordo definito e sottoscritto tra le parti si può leggere, tra l'altro, che il futuro medico si impegna a fornire tutta la documentazione comprovante le spese universitarie e gli esami sostenuti, esami che non dovrà ritardare pena l'interruzione dell'aiuto. Inoltre, ha dichiarato e sottoscritto davanti a tutti, che, quando sarà laureato e comincerà la sua attività professionale, darà assistenza medica gratuita agli amici di ABC GB, alle loro mogli e ai loro figli. Al giovane Nivaldo abbiamo anche consegnato un notebook nuovo che potrà usare per i suoi studi precisando che qualora dovesse interromperli dovrà restituirlo ad ABC GB.

Abbiamo stabilito l'incontro ufficiale con Nivaldo nel corso di un Consiglio direttivo dell'associazione, perché qui è forte il condizionamento sociale e gli impegni presi in pubblico si rispettano, pena la condanna e l’isolamento.

D'altra parte la situazione sanitaria in Guinea Bissau è talmente precaria che un medico in più potrà essere, comunque e al di là di qualsiasi considerazione, una cosa importante. Infatti, a parte qualche piccolo ospedale e dei Centri di recupero nutrizionale, che spesso funzionano male, non sono molte le strutture sanitarie a disposizione della popolazione e anche a Bissau si possono trovare soltanto delle strutture private che , anche se a volte aiutano gratuitamente i più disperati, di solito fanno pagare analisi e prestazioni. L'unico grande ospedale pubblico è il "Simão Mendes" di Bissau, che ha scarsi mezzi, pochi dottori e infermieri, pagati poco e non sempre, quasi nessuna medicina. Il tutto in una struttura fatiscente, insalubre, con sale operatorie approssimative. Insomma, se devi fare un'appendicite e puoi spendere, te ne vai in Senegal o, se sei italiano, torni di corsa a casa, se fai in tempo!

Queste considerazioni ci convincono, se ce ne fosse bisogno, che abbiamo fatto bene ad aiutare il nostro Nivaldo il quale, ingenuamente, si è presentato all'incontro munito di un grosso crocifisso sul petto, tant'è che gli abbiamo chiesto se si fosse vestito da "mezzo missionario". A volte siamo perfidi, ma non sempre. Sappiamo essere anche buoni, come dimostra il caso!


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus