Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Italia - Il logorio della vita moderna....

08/06/2016 - 17.42:   I diciassette anni di ABC sono molti, ma non tantissimi. Dipende da come li hai vissuti e da quel che hai fatto. Per quel che ci riguarda possiamo dire che dal 1999 ad oggi abbiamo lavorato abbastanza. Lo abbiamo fatto mentre il mondo cambiava. Ribadiamo, per averlo detto altre volte, che anche noi siamo cambiati. Siamo forse migliorati nella gestione del lavoro amministrativo e abbiamo tentato accuratamente di non "abituarci" ai progetti accontentandoci dei risultati raggiunti (anche se siamo sospinti verso questo esito da molte cose), di far crescere i benefici per i bambini e le comunità locali (per quello che è di nostra competenza), di evitare il dolore-spettacolo, di non cedere alla lusinghe degli sponsor commerciali, del linguaggio tecnico, dei discorsi fumosi, apparentemente pieni di contenuti e in realtà poveri di risultati, dei compromessi istituzionali per trovare nuovi finanziamenti (e in questo siamo stati forse troppo bravi). Anche se non sempre le cose sono andate come avremmo voluto.

Quest’impostazione del lavoro è stata coerente, ma anche logorante e per nulla divertente. Tant'è che, forse, proprio per questo siamo un poco peggiorati perché, qualche volta, dimenticando le certezze iniziali, abbiamo l'impressione di aver perso parte della convinzione e della carica ideale.

Siamo abituati a prenderci le nostre responsabilità, ma vorremmo anche dire che una qualche colpa ce l'hanno anche alcuni nostri interlocutori all'estero, missionari, laici, direttori scolastici, sindacalisti, i “volontari” di ABC GB, dai quali tutti avremmo voluto un poco di incoraggiamento e non ritardi e, frequentemente, comunicazione scarna e rara, tali da far temere l’indifferenza. Ma tutto ciò è frutto del logorio della vita moderna, dei moltissimi impegni, del peso delle responsabilità e non certo, ne siamo convinti, della convinzione che tutto è scontato e dovuto!

Ma andiamo avanti comunque, anche se ci sembra che la nostra carica emotiva, la convinzione, il coraggio che avevamo vent’anni fa siano un poco scemati. E’ normale? Per giustificarci possiamo dire che lo è, ma poi, invece di rassegnarci, ci maceriamo nel dubbio fino a quando una vocina nella testa ci dice: fai quel che puoi che è sempre abbastanza. E allora accontentiamoci e arranchiamo in attesa di tempi migliori e fino a quando avremo le energie sufficienti.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus