Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Bosnia / Serbia - Tutto il mondo è Paese!

18/03/2007 - 17.30:   Durante il viaggio in Serbia e Bosnia dello scorso novembre, direttori scolastici e sindacalisti ci hanno riconsegnato, riempiti, i moduli informativi per gli affidatari che avevamo lasciato loro in precedenza. Ecco alcune cose notevoli che abbiamo trovato in un primo blocco di moduli che ci sono arrivati tradotti (provengono da una scuola).
- Cinzia: «In famiglia andiamo d’accordo e ci vogliamo bene. Siamo io, due fratelli, la mamma e il papà. Sono felice che al mondo esistano persone così buone come voi. Persone che pensano al nostro presente e anche al nostro futuro. Grazie di cuore!»;
- Miliza: «Ho una famiglia numerosa. Sono felice di avere 5 sorelle e 2 fratelli. Vi ringrazio del grande aiuto che date a me e alla mia famiglia. Per noi significa molto. Vorrei avere una corrispondenza con voi e magari, un giorno, conoscervi di persona»
- Dragana: «Vi ringrazio molto per i soldi che mi mandate. Arrivano sempre. Grazie tanto».
- Liliana: «Vivo con papà, mamma e una sorellina di tre anni. Siamo scappati fin qui nel 1995. Il mio papà è arrivato ferito a un occhio e a una gamba. L’occhio gli fa male e non ci vede. Ringrazio tanto il mio donatore. Vorrei che veniste da noi a trovarci, Vorrei avere una corrispondenza con voi e ricevere foto vostre e della famiglia».
Ci siamo provati a fare una statistica molto approssimativa riguardo alle risposte date alle varie domande contenute nel modulo. Alle domande sulla scuola post-elementare ed eventualmente sull’università desiderate in futuro, prevale la risposta: scuola di infermiere o medicina; seguono magistrali, ginnasio (per poi prendere legge, scienze naturali, storia e geografia), scuola alberghiera, per cuochi, per parrucchieri. Sulle letture preferite, maggioranza schiacciante per fiabe, racconti e giornalini per bambini; seguono giornali sportivi, fumetti, libri scolastici ed enciclopedie (sì, avete capito bene). Sullo sport praticato, naturalmente maschi e femmine si differenziano: tra gli uni prevale il calcio, tra le altre la pallavolo, il basket interessa tutti, il karaté qualcuno. Programmi TV preferiti: i più piccoli rispondono trasmissioni per bambini, cartoni animati; i più grandicelli: film e documentari; alcuni: trasmissioni sugli animali; altri: partite di calcio e sport in genere, solo due amano le telenovele, e ce n’è pure uno che scrive : il "Grande fratello". Nel complesso, queste risposte ci aiutano a capire che bambini e ragazzi serbi sono abbastanza simili ai nostri, ma non in tutto.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus