Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Italia - Nazioni Unite e cooperazione decentrata

19/04/2007 - 11.28:   ABC ha partecipato il 18 aprile u.s., presso il Ministero degli Esteri, alla conferenza "Nazioni Unite e Cooperazione decentrata: lavorare insieme dall’emergenza alla ricostruzione" - in aree e Paesi colpiti da guerre, calamità naturali, carestie, fame - promossa dall’ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro) e dall’UNDP (Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo). Oltre 20 interventi, sia di dirigenti di agenzie dell’ONU, sia di rappresentanti di Regioni italiane, spagnole, svizzere, sia di esperti di altri importanti organismi.
Human Misconi, ministro delle Municipalità e Lavori pubblici dell’attuale governo iracheno, non è potuto venire ma ha inviato un accorato messaggio: nel suo Paese, al di là di quanto fanno sapere i media, c’è depressione economica, disoccupazione al 27%, emergenza idrica, di approvvigionamenti, di risanamento del terreno da ordigni bellici ecc. Gli Enti locali fanno quello che possono, ma chiedono una concreta solidarietà internazionale.
Interessante e molto impegnato l’intervento di Silvia Godelli per la Regione Puglia: questa, più che interventi per emergenze, svolge politiche a lungo termine per lo sviluppo in Africa, Asia orientale, America Latina e soprattutto nei vicini Balcani, anche utilizzando - tramite varie ONG - finanziamenti dell’Unione Europea.
La maggior parte degli interventi, invece, si sono limitati a generiche affermazioni di principio. Non così Mark Cutts, dell’OCHA (Ufficio per il Coordinamento delle Azioni Umanitarie), il quale si è scagliato contro il fatto che nelle emergenze, specie se amplificate dai media, cani e porci si slanciano ad aiutare in ordine sparso e per lo più in modo scriteriati e con troproducenti. Così è avvenuto - esempio macroscopico - per lo Tsunami nell’Oceano Indiano. Mister Cutts avrebbe ragione se non fosse che in casi del genere, se si dovessero aspettare direttive orientatrici e coordinatrici dall’ONU quale è oggi - con la sua burocrazia elefantiaca, dispendiosa e spesso inefficiente - "campa cavallo mio!".


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus