Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Haiti - Port-au-Prince, la scuola sta per finire!

11/06/2008 - 7.36:   L'anno scolastico nella scuola "Institution Mixte la Providence de Sibert" di Port au Prince è al termine. Quest'anno ci sono stati netti miglioramenti nella secondaria, sia per quanto riguarda il livello di frequenza dei giovani che nella preparazione. La percentuale dei giovani promossi all'esame di stato, salvo imprevisti, salirà all'80% con un balzo di più di dieci punti, mentre nei prossimi due anni troveranno posto nella scuola le classi mancanti al ciclo: Rheto e Philo. Rheto e Philo sono gli ultimi due anni della scuola secondaria: alla fine del Rheto c'è un esame di stato e, se promossi, si accede al Philo. Alla fine del Philo altro esame e si arriva finalmente al diploma. Per tutt'e due queste classi gli esami di stato da sostenere devono avere l'autorizzazione del Ministero competente, già avuta durante l'anno scolastico 2007-2008. Intanto il numero degli studenti della scuola secondaria è aumentato e, oggi, sono 323 quelli che la frequentano.

Recentemente, nel corso di una riunione, presenti i 14 insegnanti, il Direttore, il Censore ed il nostro amico Maurizio, in qualità di fondatore, si è fatta una valutazione del lavoro svolto nel corso dell'anno scolastico 2007-2008 ormai concluso. Fra i punti positivi emersi: oltre al miglioramento dell'andamento didattico e dei risultati positivi raggiunti dagli studenti, il funzionamento della piccola biblioteca della scuola che è stata avviata e che è sempre alla ricerca di nuovi libri; la positiva continuità di frequenza dei giovani alunni; il buon lavoro svolto dalla commissione interna dei professori formata da 5 professori che si incaricano della disciplina e di monitorare i ritardi e assenze degli altri insegnanti, nonché di discutere su eventuali problemi che sorgano durante l'anno; il fatto molto importante che tutti gli studenti hanno avuto a disposizione (anche se in prestito) i libri di testo per poter studiare; il buon livello del corso di informatica; l'avvio dei corsi professionali che offrono agli studenti che preferiscono lavorare piuttosto che studiare possibilità nuove di un futuro migliore.
Non sono mancati, naturalmente, i punti negativi e i suggerimenti: grande neo, la staticità dei metodi di insegnamento (sempre lavagna, libro e ripetizione a pappagallo); la mancanza di laboratori; le assenze o ritardi di due insegnanti in particolare; la scarsa pulizia di aule e gabinetti (al mattino c'e la primaria e spesso, nel pomeriggio, aule e bagni non sono molto puliti); infine, il basso livello degli stipendi che sono bassi, anche se sempre più elevati di quelli degli insegnanti delle altre scuole di Port-au-Prince. Ma è vero che il caro vita ha colpito Haiti come tutto il resto del mondo ed occorrerà tener conto di questo andando incontro alle aspettative degli insegnanti.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus