Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau – "I figli del villaggio", obiettivi del progetto - 3

17/06/2008 - 11.15:   Gli obiettivi generali del progetto sono quelli indicati dal Governo nel quadro della sua politica agricola. In sintesi, il progetto intende contribuire a garantire la sicurezza alimentare, assicurare una gestione razionale e la conservazione delle risorse agricole, migliorare il livello di vita della popolazione locale in sintonia con il "Documento de Estratégia de Redução da Pobreza" (Denarp) al fine di "migliorare le condizioni di vita dei gruppi più vulnerabili".

Insomma, questo progetto mira a:

1) sostenere lo sviluppo dell’orticoltura nei villaggi favorendo: autoapprovvigionamento, integrazione alimentare, riduzione della dipendenza dai mercati cittadini, commercializzazione delle eccedenze, miglioramento delle pratiche alimentari tradizionali, distribuzione dei benefici all’interno della famiglia, progressivo riconoscimento del ruolo produttivo e sociale delle donne;

2) arrivare a definire una produzione orticola mirata al mercato con una commercializzazione che, di fatto, si farà (sperando nell'esito positivo della sperimentazione dell'orticoltura praticata durante la stagione della pioggia) praticamente durante tutto l'anno grazie anche a una razionalizzazione delle produzioni, semine e raccolti, che, secondo il criterio della rotazione, dovranno garantire più raccolti nel corso dell'anno;

3) realizzare, verificato l'esito della sperimentazione dell'orticoltura durante la stagione delle piogge, campi di moltiplicazione di sementi selezionate in collaborazione con i villaggi in modo da produrre le sementi necessarie al lavoro agricolo della zona;

4) favorire, con incentivi, l'abbandono delle pratiche dannose del taglia e brucia della foresta al fine della piccola commercializzazione del carbone (non quello ad uso personale) e la riforestazione delle zone di mato distrutte dal fuoco;

5) rafforzare le associazioni locali e i gruppi di villaggio.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus