Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Serbia – Kragujevac: Zastava, gli esami non finiscono mai!

09/02/2009 - 5.10:   Sono 252 i lavoratori della Zastava, che dovrebbero essere trasferiti alla nuova società automobilistica Fiat Srbija, a cominciare per primi l'"esame" di idoneità. Gli esami, che non finiscono mai come diceva il nostro Eduardo, dureranno fino al 26 febbraio e sono "strettamente confidenziali". Infatti, nulla è possibile sapere dall'Agenzia per la gestione delle risorse umane di belgrado assunta dalla Fiat e responsabile dell'esecuzione delle prove. Intanto, lo scorso 15 gennaio, il ministro dell'Economia serbo Mladjan Dinkic, ha affermato che la realizzazione dell'accordo con la Fiat "sarà ritardata a causa della congiuntura economica internazionale" anche se la "fabbrica Zastava di Kragujevac rimarrà aperta e continuerà a lavorare".

In realtà, il 26 gennaio passato, la fabbrica avrebbe dovuto riaprire e invece tutti i lavoratori sono stati rimandati a casa, sia quelli del settore auto che di quello camion, per una "fermata tecnica" che "dovrebbe durare fino al 17 febbraio". Insieme a loro a casa anche quelli della linea di montaggio della Zastava 10, la vecchia Punto della FIAT. E così 5.000 lavoratori (ex dipendenti Zastava) continuano, tutti, a restare fuori della fabbrica con un salario pari al 60% di ciò che percepivano quando erano dipendenti Zastava (meno di 200 euro).

Zoran Radojevic, direttore esecutivo della Zastava, e Nebojsa Zdravkovi, vice sindaco di Kragujevac, da parte loro, hanno annunciato che la fabbrica comincerà a produrre la Fiat Punto a partire da Marzo. Le affermazioni dei due appaiono un poco azzardate, ma parlavano a metà gennaio quando ancora non si avevano i numeri ufficiali del "crollo" delle vendite nel settore auto.

Nonostante il quadro generale un poco di ottimismo non guasta e una nota positiva viene dagli accordi sottoscritti, lo scorso 30 gennaio, tra Fiat e Zastava per la produzione del modello Punto anche con il marchio Fiat (finora la vettura era fabbricata solo con il marchio Zastava) e per la possibilità che la vettura possa essere equipaggiata anche con motore diesel. Le Punto prodotte in Serbia saranno esportate nei Paesi vicini, in Nord Africa e Russia.

La joint venture Fiat-Zastava era stata siglata il 29 settembre 2008 e i piani prevedevano la produzione di 200.000 auto all’anno entro il 2010 con un’aggiunta potenziale di 100.000. Sarà importante avere pazienza, coraggio e, soprattutto, resistere! Noi cercheremo di aiutare, per quello che potremo, questi nostri amici.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus