Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Italia – ABC alla Conferenza programma del Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata

15/06/2009 - 14.34:   Il 10 giugno u.s. ABC ha partecipato, presso la “Sala Gonzaga” in Roma, alla Conferenza programmatica del Comitato cittadino per la Cooperazione decentrata. Come ha spiegato nella sua introduzione il coordinatore Vincenzo Curatola, si trattava di fare un bilancio delle attività finora svolte e di predisporre proposte da presentare nel prossimo autunno al Consiglio comunale.

Erano stati invitati il Sindaco Alemanno e i Presidenti dei Municipi. Il primo ha comunicato che la cosa “non rientrava nella sua agenda”; ha fatto invece un breve, appassionato intervento il consigliere Paolo Masini, che era stato incaricato dal precedente sindaco Veltroni di collaborare con il Comitato cittadino. Per i Municipi ha parlato un rappresentante del XVII.

Il Comitato aveva incaricato un Gruppo di lavoro, formato da alcuni docenti universitari, di «facilitare il dibattito preparando un testo che la Conferenza programmatica potrà valutare, integrare, modificare». L’accurato e approfondito documento redatto dai docenti – intitolato “Per una Roma Città del Millennio” – è stato illustrato dettagliatamente dal prof. Pietro Garau (Università “La Sapienza”) anche a nome degli altri tre collaboratori: Pasquale De Muro (Università Roma Tre), Pasquale De Sole (Università cattolica del Sacro Cuore) e James Walston (American University of Rome). Tra le proposte pratiche conclusive del documento, quelle di realizzare una “banca dati” dei vari progetti sviluppati dalle associazioni aderenti e un unico sito web della cooperazione internazionale di Roma; di ottenere, per i prossimi anni, «l’impegno finanziario previsto dall’art. 272, comma 2, del Testo Unico Ordinamento Enti locali, D. Lgs. N. 297/2000, pari allo 0,80% della somma dei primi tre titoli delle entrate correnti del bilancio e di realizzare piena trasparenza contabile istituendo una apposita dotazione di voce di bilancio per la cooperazione decentrata»; di affiancare a tale impegno «ulteriori disponibilità da […] fondi privati di realtà cittadine interessate, rispettando le indicazioni comunali sugli “sponsor etici”, e - attraverso campagne di sensibilizzazione cittadina - da attività di “fund raising” sociale e fiscalità solidale».

Ha poi avuto inizio, con alcuni interventi, l’esame del documento, da completare in seguito con ulteriori contributi. Nuovo appuntamento, dunque in autunno.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus