Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau – Il primo pomodoro è come il primo amore, non si dimentica mai!

02/09/2009 - 5.00:   Il primo pomodoro è come il primo amore, non si dimentica mai! Lasciateci scherzare un poco per festeggiare il "primo" pomodoro nato in una serra durante la stagione delle piogge, almeno nella zona di Mansoa. Altri, probabilmente, ne avranno coltivati chissà quanti, ma per noi è un pomodoro prezioso perché ci sono voluti tre anni di lavoro, molte discussioni, un po' di denaro, tanta pazienza, disponibilità dei nostri amici guineani e chissà cos'altro! Ma ne valeva la pena.

E' forse presto per cantare vittoria, ma finisca come finisca, questo è un primo grande risultato ed è stato raggiunto dai nostri amici di Mansoa, guineani. Finalmente, adesso, hanno visto e toccato con mano che si può avere una buona produzione anche durante la stagione delle piogge e che si può fare quello che si pensava impossibile.

Noi, italiani di ABC, attenti osservatori, continuiamo a pensare con loro e a prefigurare il futuro che, soltanto adesso, non è più un sogno: impostare un semenzaio protetto dalle intemperie e dalle cavallette (entrambi, in questi ultimi mesi hanno danneggiato il "viveiro" causando non pochi problemi); montare tutt'e quattro le serre; aumentare la produzione di pomodoro e di lattuga; diversificare la qualità dei pomodori fino ad ora limitata ai Xina (vedremo nelle prossime settimane i risultati delle piantine di San Marzano, Marmande, Cuor di bue, Ace trapiantate nella serra); coinvolgere sempre di più le donne (che opportunamente, dal loro punto di vista, si sono defilate al momento del lavoro iniziale ma che ora, alla luce dei risultati, stanno cominciando a collaborare); pensare alla commercializzazione e continuare a pianificare il lavoro in modo da arrivare a realizzare un'orticoltura moderna.

Tutto ciò può sembra poca cosa, ma credeteci sulla parola, non lo è. In Guinea Bissau niente è facile!


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus