Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Italia – Provincia di Roma, una cooperazione decentrata molto “difficile”

10/05/2010 - 5.21:   Sabato 7 maggio si è svolto, nella sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, un incontro preparatorio del bando che la Provincia di Roma si propone di emanare, nel 2010, per progetti di cooperazione decentrata allo sviluppo di Paesi poveri e arretrati.

Quanto agli 11 progetti approvati per il 2009, è stato distribuito un pregevole libretto recante una sommaria descrizione delle finalità degli interventi attuati nel quadro di ciascuno di essi (ONG, ONLUS, Cooperative e Comuni soggetti delle iniziative, succinta descrizione di queste ultime con qualche foto, contesto d’intervento, beneficiari, scadenzario). I progetti riguardavano Paesi dell’Africa sub-sahariana e gli interventi erano mirati principalmente ai temi dell’infanzia e della salute. Quelli prescelti –scrive in una breve prefazione il Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti - «ci hanno realmente entusiasmato», per i benefici concreti da essi recati alle popolazioni interessate.

Per il 2010 e per gli anni successivi – ha detto Tobia Zevi, rappresentante della Provincia all’incontro, la Provincia stessa si propone di proseguire su questa strada, anche contando sull’aiuto operativo e di orientamento che l’Ufficio Europa (Unione Europea), darà alle Associazioni e altri Enti impegnati nei progetti. Questo aiuto è stato dettagliatamente illustrato dal dirigente di tale Ufficio, Giampaolo Vanzella.

La sala era piena e numerosi rappresentanti di Associazioni e Comuni hanno fatto brevi interventi, in parte anche critici sotto vari aspetti. Il rappresentante di ABC ha osservato che, nella maggior parte dei Paesi dell’Africa sub-sahariana, un progetto di sviluppo e auto-sviluppo ben mirato, per poter ottenere dei risultati effettivi, abbisogna di anni e anni di lavoro assiduo, con correzioni, aggiustamenti, e soprattutto grande perseveranza nel coinvolgere in permanenza le comunità locali. Difficilmente, quindi, si possono avere realizzazioni durature con progetti previsti per un solo anno.

Nelle sue conclusioni, Tobia Zevi ha detto fra l’altro che nei prossimi bandi si privilegerà, per ciascun progetto presentato, il metodo del consorzio tra più associazioni e della collaborazione con persone emigrate e laureatesi o specializzatesi in Italia, provenienti dalle aree d’intervento.

Non si è assolutamente parlato di una cosa mportante: i fondi.


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus