Contattaci
"A, B, C, solidarietà e pace"
ONLUS
Via Padre G. Petrilli 30
00132 Roma
info@abconlus.it www.abconlus.it
Tel. 0622152249
3461048370

Contattaci con SkypeSkype

Newsletter
Iscriviti per avere informazioni
sulle iniziative di
"A, B, C, solidarietà e pace"



Inserisci la tua e-mail
 




Abc Solidarietà e Pace

 
Guinea Bissau: chi va piano va sano e va lontano!

20/11/2007 - 5.24:   In Guinea Bissau si deve lavorare lentamente, senza scoraggiarsi per gli insuccessi e contestualizzando sempre tutto. Occorre avere l'ottimismo di chi ritiene anche il più piccolo passo in avanti un successo. Abbiamo preso atto di questa cosa e, per questo, ci sentiamo in difficoltà a richiedere finanziamenti a istituzioni o fondazioni che impongono condizioni che potremmo rispettare soltanto mentendo. In effetti dovremmo sottoscrivere di realizzare una cosa in due o tre anni sapendo benissimo che ce ne vorranno perlomeno cinque o dieci. Diciamo che abbiamo la fortuna di avere degli amici, i soci, che finanziano con continuità i progetti, che non ci danno tempi stretti, che seguono con noi il lavoro fatto, i risultati conseguiti e, soprattutto, sono consapevoli delle difficoltà di lavorare seriamente in un Paese disperato e difficile.
La Guinea Bissau, è bene essere chiari, sopravvive soprattutto grazie agli aiuti internazionali ed è per questo che vengono incoraggiati i fenomeni associativi locali ritenendoli non soltanto uno strumento di dialogo con la “società civile”, ma anche l’unico mezzo per attirare i finanziamenti dei grandi organismi e delle ONG del Nord ricco. C’è un tacito accordo: noi abbiamo bisogno di aiuto e voi avete bisogno di darlo! Noi siamo diversi? Non lo sappiamo. Sappiamo che il nostro approccio è differente: già presenti sul territorio come gruppo di appoggio di un amico, padre Maurizio Fioravanti, abbiamo prima sollecitato e poi collaborato alla fondazione di ABC Guinea Bissau che ora sta crescendo. Ci siamo anche dati, e speriamo di riuscire a rispettarla, una regola, sia in Italia che altrove: non cercare sempre e comunque soldi. Si cercano e si accettano soltanto quando si possono utilizzare bene.
Un esempio. Lo scorso maggio la Caritas della Guinea Bissau ci ha chiesto di presentare un progetto per la trasformazione del mango in marmellate e succhi di frutta e del pomodoro in passata. Su questa proposta, sostenuta da un finanziamento di 5-6.000 euro, ci siamo confrontati con Armando e gli altri spiegando il nostro punto di vista. Secondo noi dovevamo rifiutare. Perché? Conoscendo la realtà locale, le competenze e le possibilità logistiche di ABC Guinea Bissau, il nostro ragionamento è stato questo: se si tratta di una proposta seria e non finalizzata semplicemente a raccogliere finanziamenti in “sosta” erogandoli poi “a pioggia”, non abbiamo né il tempo né le competenze necessarie; se, invece, non si tratta di una cosa seria… allora non può interessarci.
Tutto ciò non vuol dire che a priori escludiamo, nei prossimi anni, di richiedere finanziamenti, più semplicemente che tenteremo di essere il più possibile coerenti e diremo “mezze verità” (sic!) solo se saremo costretti"


   
© 2006 Associazione A,B,C, solidarietà e pace - Onlus